Loading...

Case Histories

NORVEGIA

DATA: 2014

MACCHINA: MC 40 (MC 3000)

All’ impresa Entreprenørservice AS sono stati commissionati i lavori di fondazione del ponte Paulertjønn, sulla linea ferroviaria di Vestfold, in Norvegia.

La Vestfold Railway Line (in norvegese: Vestfoldbanen) è una linea ferroviaria di 137.79 km che collega le città di Drammen e Eidanger, a sud ovest di Oslo. Nata come una ferrovia a scartamento ridotto nel 1881, la linea è utilizzata esclusivamente per il trasporto passeggeri. Il percorso ha subito ben poche modifiche nel corso degli anni e porta ancora l'impronta delle tecnologie di costruzione del 19-mo secolo, caratterizzata da molte curve e da una capacità ridotta. A partire dagli anni Ottanta si sono iniziati a sviluppare piani per portare l'alta velocità sulla linea di Vestfold.

Il progetto di modernizzazione della rete ferroviaria è parte di un più ampio piano di sviluppo delle infrastrutture (Il Piano Nazionale di Trasporti NTP 2010-2019) e coinvolgerà tutte e tre le sezioni della linea ferroviaria di Vestfold.

La sezione compresa tra Barkåker e Tønsberg, per una lunghezza totale di 7,8 km, è stata la prima ad essere sottoposta ad intervento. La nuova linea a doppio binario è stata completata nel novembre 2011.

La sezione che collega Holm e Nykirke, nella regione settentrionale di Vestfold, è una delle parti più complesse ed estese del progetto. Una nuova linea a doppio binario lunga 14 km sostituirà l’attuale tratta a binario unico lunga 15 km. Questa nuova sezione prevede, tra le altre cose, un tunnel scavato nella roccia lungo 12,3 km e una nuova stazione sotterranea che verrà costruita all’interno della montagna sotto la città di Holmestrand. I lavori di costruzione sono iniziati nell’agosto 2010 e il completamento è previsto per il 2016.

Nel tratto della linea che collega Farriseidet e Porsgrunn, il percorso attuale verrà sostituito da un nuovo tracciato ferroviario a doppio binario. Il nuovo itinerario di 23 km includerà sette tunnel scavati nella roccia (di una lunghezza compresa tra i 110 e i 4700 m, per un totale di 14.5km), così come dieci ponti, per un investimento totale di 740 milioni di Euro. I lavori di costruzione sono stati avviati nel 2012 e dovrebbero concludersi nel 2018. I nuovi tracciati sono progettati per supportare il servizio effettuato da treni ad alta velocità che raggiungono i 250 km/h.

img1_immagine
img2_immagine

I lavori sono in pieno svolgimento nella sezione Farriseidet-Porsgrunn della linea ferroviaria, per la costruzione del ponte Paulertjønn, vicino all’ingresso del tunnel Martineåsen lungo approssimativamente 3.7 km. All’ impresa Entreprenørservice AS è stata commissionata l’esecuzione dei lavori di perforazione e installazione di paratie per le fondazioni del ponte lungo 343m. L’impresa norvegese, con sede a Bærum, a sud di Oslo, sta lavorando come subappaltatore di Skanska.

“Installeremo all’incirca 60 tubi con un diametro di 813mm e una lunghezza media di 40metri,” dice Ørjan Ausland, operatore di Entreprenørservice AS. Ausland riferisce che il progetto prevede circa 2400 metri di perforazione per la realizzazione delle fondazioni del ponte. Per svolgere questo lavoro, l’impresa ha investito in una nuova perforatrice, una Comacchio MC3000. Questa è la quinta e più grande perforatrice Comacchio che l’impresa ha acquistato attraverso il dealer norvegese di Comacchio IRM Norway AS.

“Questa perforatrice è anche una delle più grandi nell’ampia gamma di modelli Comacchio” – spiega Alessandro Comacchio, area manager di Comacchio - “La macchina è equipaggiata con un motore che fornisce 188kW (295 HP) di potenza ed è dotata di un mast speciale con una lunghezza di 20.25 metri e 16 metri di corsa a fronte di un tiro di 30.000 daN. Ciò rende possibile l’utilizzo di tubi da 12 m. Inoltre, il mast può essere ripiegato per ridurre le dimensioni di trasporto.

Il design della macchina è stato adattato per soddisfare le richieste di Entreprenørservice e permette l’utilizzo di rivestimenti da 813mm di diametro. Abbiamo inoltre sviluppato un nuovo tipo di lubrificatore automatico che facilita l’utilizzo del martello fondo foro.

La macchina si caratterizza inoltre per il sottocarro di larghezza variabile con martinetti idraulici regolabili, che da un lato fornisce una ampia e stabile base per le operazioni in cantiere, e dall’altra permette l’accesso a luoghi di lavoro ristretti.”

img3_immagine
img4_immagine

Alcune modifiche sono state effettuate per permettere l’installazione dell’attrezzatura per circolazione inversa fornita dall’azienda statunitense Holte Manufacturing. Grazie all’utilizzo di testa e attrezzature specifiche, la perforatrice può infatti essere utilizzata con il metodo di circolazione inversa. Il metodo presuppone che l’aria compressa per il martello fondo foro venga spinta tra le pareti esterne ed interne della doppia batteria di perforazione RC, attraverso il martello fondo foro e il bit RC. I detriti di perforazione vengono poi fatti salire attraverso il centro del bit, il martello RC e la batteria di perforazione, e vengono evacuati attraverso un tubo da 6” per essere scaricati in un container/vasca. L’ equipaggiamento fornito a Entreprenørservice da Holte Manufacturing include la testa di rotazione, il “casing driver”, il martello fondo foro, i bit e i tubi. Il “casing driver” è una unità speciale che permette di “martellare” il rivestimento dall’alto verso il basso anziché “tirarlo” verso il basso con il bit attraverso una scarpa saldata. I martelli fondo foro da 20” e 24” permettono di coprire un range di diametri dei rivestimenti che va da 508 a 1016 mm (da 20” a 40”).

La perforatrice è stata sviluppata per essere utilizzata con aste di 12 m, ma sul cantiere per il ponte Paulertjønn viene utilizzata con rivestimenti di sei metri di lunghezza con un diametro di 813 millimetri. La perforatrice è posizionata su una solida piattaforma nel terreno paludoso. Questo è l’unico modo per accedere all’area dove verranno gettate le fondazioni del ponte. Ausland spiega che il terreno è fatto di fango e paludi. Ci si trova quindi a perforare attraverso due o tre metri di palude prima di raggiungere uno strato solido di argilla. “É quasi come perforare in una gomma”, - afferma.

Grazie all’utilizzo dell’innovativo radiocomando sviluppato da Comacchio, tutte le funzioni della macchina come la movimentazione, il posizionamento e la perforazione possono facilmente essere gestiti da un’unica console, offrendo all’operatore una visione completa del luogo di lavoro e incrementando il livello di sicurezza.

Una volta completate, le nuove infrastrutture ridurranno i tempi di viaggio da Tønsberg a Oslo a un’ora, rispetto ai 90 minuti attuali, e faranno risparmiare un’ora nei viaggi tra Skien e Oslo. Una rete ferroviaria moderna fornirà inoltre la possibilità di far transitare più treni, offrendo un servizio migliore alle persone che vivono e lavorano nelle aree di Vestfold e Grenland.